CEFALONIA | ITACA: L’INGANNO DEL RITORNO

Pescara, sabato 6 maggio 2017, ore 17
FLORIAN METATEATRO
Via Valle Roveto, 39

Da Cefalonia di LUIGI BALLERINI, in dialogo con Il Ritorno di Ulisse in patria di CLAUDIO MONTEVERDI | GIACOMO BADOARO e con musiche di HANNS EISLER e ERWIN SCHULHOFF

Testi di Luigi Ballerini
Drammaturgia, regia, musiche originali di EMANUELA MARCANTE
Apparato visivo in collaborazione con PIERO DEGGIOVANNI
Voci recitanti ed esecuzioni musicali di EMANUELA MARCANTE e DANIELE TONINI

Uno spettacolo in tre momenti: L’inganno del Ritorno; Diventare nemici; Due isole senza ritorno: Cefalonia, Itaca

Su due isole vicine, che forse sono la stessa, nel tempo del mito e nel tempo della storia approdano eroi di guerre inutili e dolorose: per Ulisse il ritorno è vendetta e illusorio ricongiungimento, prima di riprendere il viaggio; per i soldati della divisione Acqui il desiderio del ritorno, l’illusione del ritorno, si pagherà con la vita.

Per il reduce di Troia (l’accorto che non si accorge – o che non vuole accorgersi?) e per Ettore B, il soldato del Monologo a due voci di Luigi Ballerini che dall’isola dell’impossibile ritorno, Cefalonia, prende il titolo, l’approdo all’isola è un ultimo inganno. L’isola, un punto di arrivo e un punto di (ri)partenza. Le parole del soldato che si alternano a quelle della controparte tedesca Hans D, si sdipanano in narrazione e declamazione musicale che rompe in canto, mentre si svolge l’epos finale della peripezia di Ulisse, con la musica e le parole de Il ritorno di Ulisse in patria di Claudio Monteverdi e del poeta “incognito” Giacomo BadoaroCefalonia | Itaca, due destinazioni che si serrano in un unico illusorio desiderio/scommessa di ritorno e che si rivelano scenario dell’ ultimo inganno.

 

Con la partecipazione di Luigi Ballerini

I commenti sono stati disabilitati.