SPOON RIVER letta, vista e ascoltata come mai finora in Italia

Share

Piacenza, Martedi 29 novembre 2016 ore 18.00
AUDITORIUM DELLA FONDAZIONE DI PIACENZA E VIGEVANO
Via Sant’Eufemia 12, Piacenza

Luigi Ballerini e Eugenio Gazzola
Con le fotografie di Charles Traub
Contributi musicali: Emanuela Marcante e Daniele Tonini 

Scarica il flyer

wyeth-banner

Parole e immagini per l’antologia poetica più amata e letta al mondo, riletta e rivista con occhi diversi e più attenti: storie e Storia, suoni e allusioni, immagini e parole dell’universo americano

Presentazione del volume

Edgar Lee Masters

ANTOLOGIA DI SPOON RIVER

(Mondadori)

copertina

Il Ruggiero col suo lavoro appassionato di cantastorie di poesia e di storie di umane passioni incontra la forza della nuova traduzione di Luigi Ballerini – con cui collabora da molti anni – poeta, italianista, saggista, docente in prestigiose università americane, profondo conoscitore della lingua, della poesia e del mondo americano.

Il Rggiero dedicherà un prossimo spettacolo alla nuova lettura del mondo americano attorno ai personaggi della collina di Spoon River, seguendo la voce poetica italiana dei testi tradotti da Luigi Ballerini.

Ballerini ha dedicato un lavoro inteso e rivelatorio sul mondo forte e umorale dei personaggi di Edgar Lee Masters, dando loro nuova luce e verità di testimoni di un epoca e di un territorio americano, la provincia dell’Illinois, specchio delle trasformazioni politiche, economiche e sociali tra Ottocento e Novecento.

I personaggi indimenticabili della collina di Spoon River… uomini, donne, giudici, ubriaconi… saranno raccontati e cantati da Emanuela Marcante e Daniele Tonini con un incalzante seguito di situazioni e emozioni, con arte, fotografia e video di grande intensità che legano l’America del tempo di Masters al contemporaneo, con le musiche, presenti nell’immaginario americano, scelte tra quelle citate nelle poesie dell’Antologia e tra quelle degli autori più intensi del panorama musicale dell’epoca.

Le storie di uomini e donne che riposano sulla collina continuano a parlarci con forza e bellezza, continuano a coinvolgerci e a sconvolgerci…

 

 

 

I commenti sono stati disabilitati.