L’ARCO E IL TRIDENTE ULISSE, NETTUNO E LO SCENOGRAFO

Share

Bologna, martedì 13 ottobre 2015, ore 17.00
COLLEZIONI COMUNALI D’ARTE
Galleria Vidoniana
Palazzo d’Accursio, Piazza Maggiore 6 Bologna

Musiche da Il Ritorno di Ulisse in Patria di Claudio Monteverdi (Venezia 1640)
Parole da La peripezia di Ulisse ovvero la casta Penelope di Federico Malipiero (Venezia 1640)
Drammaturgia e testi originali di Emanuela Marcante

Daniele Tonini, canto e voce recitante
Emanuela Marcante, clavicembalo e voce recitante

BOLOGNA, LA PIAZZA, IL TEATRO: LA SCENA E  L’ANIMA DEGLI ANTICHI DEI

 

Un incontro/spettacolo con le musiche e i testi de Il ritorno di Ulisse in Patria di Monteverdi (presentato a Bologna nel 1640) e una narrazione/sguardo che in quattro Scene, seguendo il racconto di un ideale architetto di scene teatrali, percorre le storie e simboli del mito e degli dei che dal Rinascimento divengono visibili presenze d’arte a Bologna, da  Nettuno a Mercurio  a Minerva. Un viaggio nel mito che come quello di Ulisse è un viaggio di conoscenza e introspezione e che nello spettacolo diventa anche il romanzo appassionante di un allestitore e dei suoi percorsi tra vita e storia, arte e teatro.

L’evento riprende lo spettacolo L’arco di Ulisse creato per la Sagra Musicale Malatestiana 2015

Nettuno

Brattella

Dedicato a Mario Brattella, scenografo, professore all’Accademia di Belle Arti di Bologna,
allestitore di mostre e sezioni museali

 

I commenti sono stati disabilitati.