Il Ruggiero

Share

Tieni fede ai sogni della tua giovinezza / Keep true to the dreams of thy youth

Friedrich Schiller/Herman Melville

Il Ruggiero,  con la cura artistica e la ricerca di Emanuela Marcante  e  Daniele Tonini, dal 1993 è stato presente  in Italia, Europa, America con produzioni musicali e teatrali, in collaborazione con istituzioni e teatri, con il patrocinio e il sostegno  del Comune di Bologna e della Regione Emilia Romagna.

Le nuove produzioni, a partire dal 2010, legano sempre più la musica alla parola, al racconto e all’immagine,  toccando la storia –  Francesco I di Francia, Garibaldi, il mondo romantico, il Novecento,  la cultura ebraica – leggendo l’arte e l’architettura e percorrendo il legame profondo della poesia con la musica – dai salmi alla poesia contemporanea – nella recitazione e nell’intonazione musicale.

Il Ruggiero, directed by Emanuela Marcante and Daniele Tonini, has created musical and theatrical productions in Italy, Europe and America since 1993, in collaboration with institutions and theatres and with the patronage and support of the City of Bologna and the Region of Emilia Romagna.

The new productions (since 2010) increasingly connect music with words, stories and images. History is investigated – Francis I of France, Garibaldi, the Romantic era, the twentieth century, Jewish culture – art and architecture are deciphered, and the profound relationship between poetry and music is explored, through recitation and musical settings, using texts ranging from the psalms to contemporary poetry.

Il Ruggiero - Marcante_Tonini copia3

Il Ruggiero, progetto artistico e di ricerca per teatro, musica, storie, poesia, arte è stato fondato nel 1993 a Bologna da Emanuela Marcante e Daniele Tonini. Il lavoro sulla narrazione e la messa in scena di storie e di poesia, con la voce, la musica, l’arte e il visivo è alla base del progetto e del nome, che collega il Rinascimento del cantar ottave dell’Orlando Furioso (una delle arie su cui si intonavano i versi era la cosiddetta “Aria di Ruggiero”) alla contemporaneità.

Il Ruggiero è stato attivo in tutta Europa e in Nord/Sudamerica con produzioni in collaborazione con istituzioni musicali e teatrali, Università, Istituti di Cultura, con il sostegno del comune di Bologna, della Regione Emilia Romagna e del Ministero degli Affari Esteri. Il rapporto artistico e didattico con University of British Columbia di Vancouver (UBC) e Istituto Superior de Arte (ISA) de L’Avana (Cuba) e la collaborazione con University of California-Los Angeles (UCLA) hanno condotto a spettacoli e collaborazioni a partire da Il Ritorno di Ulisse in Patria di Claudio Monteverdi (drammaturgia, elaborazione per strumenti antichi, free jazz, elettronica, messa in scena a cura di Emanuela Marcante e Daniele Tonini) nato per Bologna 2000, Capitale europea della cultura e portato in tour in numerosi teatri europei e americani. Tra i diversi progetti presentati in Italia, Europa e Nord America: il lavoro sulla musica,il teatro, la poesia, la cultura ebraica; sul melodramma tra ricerca e narrazione delle fonti letterarie e visive; sulla poesia e la musica, tra storia letteraria e nuove realizzazioni. Il Ruggiero si dedica inoltre al repertorio tedesco di poesia in musica e di teatro, con studi, progetti, esecuzioni, con un ampio lavoro di ricerca e performance che da Schubert copre il Novecento del teatro berlinese dei primi decenni fino al contemporaneo. A Dante e alla musica – in relazione al visivo sia artistico che filmico – dedica da molti anni un percorso intenso di ricerca e performatività.

Il Ruggiero, musica, storie, poesia ha prodotto a Bologna, negli ultimi anni numerosi spettacoli: su Francesco I, la poesia, la musica, l’arte tra Rinascimento e Novecento- Collezioni Comunali d’Arte/Istituzione Bologna Musei, Alliance Française di Bologna, Ambasciata di Francia Festival Suona Francese -; sulla Prima guerra mondiale – Les Poètes de la Guerre, Apollinaire, Ungaretti e la musica d’avanguardia in collaborazione con Alliance Française; Il cielo di Francesco Baracca: la musica, l’avanguardia, le visioni, la guerra, per la mostra sul mito di Francesso Baracca e i nuovi media dell’Accademia di Belle Arti di Bologna -; il progetto Lanterne Magiche/ Expo 1888: musica, avventure, utopie!, in occasione della mostra Expo 1888 della Biblioteca d’Arte e di Storia di San Giorgio in Poggiale-Genus Bononiae; vari progetti di cultura tedesca in collaborazione con l’ Istituto di Cultura Germanica-Goethe Institut, Fondazione Liszt (sul melologo e la poesia), Museo Ebraico.

——————————————————

Daniele Tonini ha studiato canto e interpretazione teatrale con Lajoz Kozma, Claudio Desderi, Carlo Bergonzi, Leo Nucci, ha preso parte a numerose produzioni operistiche (Monteverdi e repertorio barocco, Rossini, Donizetti, Verdi, Novecento) in Italia, Europa e Nord America, ed è presente in ambito concertistico con repertori dal Seicento al contemporaneo. Diplomato in flauto traverso ha approfondito l’interpretazione del repertorio tra Sette e Ottocento su strumenti storici con Marcello Castellani, Frans Vester e Wilbert Hazelzet. Laureato in Conservazione dei Beni Culturali, svolge attività di ricerca e pubblicazione in ambito musicologico e storico-artistico, e di ricerca iconografica e iconologica e fotografica.

Emanuela Marcante ha condotto studi filosofici, musicali e teatrali, ha lavorato come pianista, fortepianista e clavicembalista, direttrice d’orchestra, ideatrice e scrittrice di spettacoli e regista in Italia, Europa e in America. Lavora a nuove scritture di testi e alla creazione di nuove produzioni multimediali, e alla messa in musica e alla creazione di spettacoli su testi poetici. E’ stata docente di interpretazione vocale e teatrale e direttrice di progetti musicali e teatrali presso università e istituzioni americane, con continuità presso la University of British Columbia di Vancouver (Canada) e l’Istituto Superior de Arte e l’Università de l’Avana (Cuba).