IL LATTE, LA PATRIA, ROSSINI…

Share

Milano, 15 maggio 2015, ore 17,30
Biblioteca della Chiesa Rossa
via San Domenico Savio 3

IL LATTE, LA PATRIA, ROSSINI

DANIELE TONINI, canto, voce recitante
EMANUELA MARCANTE, pianoforte, voce recitante
Drammaturgia e testi originali di EMANUELA MARCANTE
Apparato visuale di DANIELE TONINI

bANNER_Rossini_mucca2

PRIMO PAESAGGIO
LA NOSTALGIA E IL RANZ DES VACHES

Jean-Jacques Rousseau, Voce Ranz des Vaches e Air suisse appelé le Ranz des Vaches da Dictionnaire de Musique, flauto e  pianoforte

IL MONTANARO ERRANTE: IL SOLDATO DI VENTURA
Franz Schubert
, Johann Ladyslaus Pyrker, Das Heimweh, D.456, voce e pianoforte

LA GRAZIOSA FANCIULLA CHE MUNGE LA MUCCA
Tradizionale irlandese
(Alexander Lee, Thomas Moore), The pretty girl milking her cow, (Coleen dhas cruten na moe), voce e pianoforte

Emanuela Marcante/Luigi Ballerini, Francesco Paolo Frontini, Se uno il formaggio di malga, intonazione sulla chansonette Le Petit Montagnard, voce recitante, voce e pianoforte

SECONDO PAESAGGIO
LA PATRIA E ROSSINI

Gioacchino Rossini, Divertimento sui ballabili del III atto del Guglielmo Tell, flauto e pianoforte

IL MONTANARO ERRANTE: QUANDO CONOBBI ROSSINI
Vincenzo Bellini
, Felice Romani, Vi ravviso o luoghi ameni, (da La Sonnambula, 1831), voce e pianoforte

LA GRAZIOSA FANCIULLA CHE MUNGE LA MUCCA: I DONI DELLA PASTORELLA
Gioacchino Rossini
, Carlo Pepoli, La pastorella delle alpi, voce, flauto e pianoforte

TERZO PAESAGGIO
LE CIME INACCESSIBILI E IL TENTATORE

IL MONTANARO ERRANTE: IL CACCIATORE DI CAMOSCI
Franz Schubert
, Theodor Hell, Das Heimweh, D.851, voce e pianoforte

LA GRAZIOSA FANCIULLA CHE MUNGE LA MUCCA: LO STRANIERO TENTATORE
Jakob Meyerbeer
, Eugène Scribe, Le Ranz des Vaches d’Appenzell, voce e pianoforte

QUARTO PAESAGGIO
IL DISERTORE DI OGNI GUERRA

IL MONTANARO ERRANTE: NON CANTARE IL RANZ DES VACHES!
Gustav Mahler
, Anonimo, Zu Straßburg auf der Schanz, (Nella trincea di Strasburgo), da Des Knaben Wunderhorn (pubblicato con il titolo Der Schweizer), voce e pianoforte

LA GRAZIOSA FANCIULLA CHE MUNGE LA MUCCA: MORALE FINALE
Georges Brassens
, La guerre de ’14-’18

CONCLUSIONE CORALE

Toni Ortelli, Luigi Pigarelli, La Montanara

—————————————————————–

Quattro paesaggi per raccontare di un dolore sottile che non si può raccontare: la nostalgia. Una nostalgia che nasce, per il montanaro lontano dalle sue montagne, dal suono dei campanacci delle sue vacche, dal ricordo dei richiami, i Ranz des vaches. Il Lioba, lioba che il soldato lontano dalla patria non può intonare, pena lo struggimento, pena la diserzione, pena la morte. Il richiamo delle vacche e la patria, il latte e il linguaggio di una irrinunciabile identità. Storie di montanari tentati da stranieri che offrono nuova vita e fortuna lontano dai pascoli – e vengono richiamati alla ragione dalle loro vacche –, di vivaci pastorelle, di soldati nati sulle montagne, lontani delle proprie mucche, che non resisteranno e vivranno fino il fondo il proprio destino.
Quattro paesaggi in cui le guide saranno Il Montanaro errante (un immortale Wanderer) e La graziosa fanciulla che munge una mucca e dove, partendo da Rousseau che raccoglie le intonazioni dei Ranz des vaches nel proprio Dictionnaire e ci racconta della nostalgia di questi canti, incontreremo Rossini e il suo patriottico Guglielmo Tell pieno di richiami alpestri; Schubert e la nostalgia/Sehnsucht/struggimento per la patria dei suoi canti di Heimweh; Mahler e il suo soldato disertore per seguire il Ranz des vaches. E dove ascolteremo canzoni, intonazioni, arie d’opera, scherzi musicali.

Nur wer die Sehnsucht kennt
Weiß, was ich leide!
(Goethe)

So there is something in the music of the cow bell, something sweeter and more nutritious, than in the milk which the farmers drink. This thrush’s song is a ‘ranz des vaches’ to me… I would go after the cows.
(Thoreau)

I commenti sono stati disabilitati.