Archivio per la categoria ‘LANTERNE MAGICHE’

MELANCHOLIE UND LIEBE DER GÖTTER UND HIRTEN | MALINCONIE E AMORI DI DEI E PASTORI

banner

Venerdì 13 aprile 2018, ore 18
UNTERES SCHLOSS GAMBURG
Werbach

Domenica 15 aprile 2018, ore  20
ARS MUSICA AUB
Aub

Musiche tra Bologna e Londra e gli azzurri scenari di Donato Creti, con le storie delle Metamorfosi di Ovidio
Musiche di Haendel, Giovanni Bononcini, Corelli, Campeggi, Ariosti

Ideazione, testi, video a cura di Daniele Tonini (voce recitante, canto, flauto traverso) ed Emanuela Marcante (voce recitante, clavicembalo)

Read more

Incontrare BEETHOVEN

Il Ruggiero | Goethe Zentrum Bologna

Incontro/conferenza
INCONTRARE BEETHOVEN
NEI FILM


MARTEDÌ 29 SETTEMBRE, ore 20,30
Goethe Zentrum Bologna, via de’ Marchi 4


Storie e reinvenzioni, musica e narrazione visiva per raccontare del secolo del cinema e del suo confrontarsi con il genio e il mito beethoveniano, nell’esaltazione e nella manipolazione, nell’evocazione e nell’ “adattamento” della sua musica e della sua figura alle inquietudini e ai desideri del Novecento e quindi della nostra contemporaneità.
“Incontreremo Beethoven” nelle prime “apparizioni sullo schermo” del compositore nel cinema simbolico di Abel Gance fino alla produzione del secondo dopoguerra, nell’utilizzo della musica e di riferimenti beethoveniani da parte di Stanley Kubrick come nelle ultime produzioni cinematografiche dagli anni 2000, e quindi anche nelle tracce disseminate da Billy Wilder, da Hitchcock o da Herzog nei loro film.  Una serata di racconti e di intensi spezzoni cinematografici, di storie di cinema e di un secolo che con la musica di Beethoven si è confrontato fortemente, duramente, appassionatamente.

Con Emanuela Marcante e Daniele Tonini, nell’ambito del progetto social “Incontrare Beethoven” de il Ruggiero e Goethe Zentrum Bologna

BEETHOVEN
E Il DOMANI DELLA NATURA

MARTEDÌ 8 SETTEMBRE, ore 20,30
Goethe Zentrum Bologna, via de’ Marchi 4


Uno spettacolo di e con Emanuela Marcante e Daniele Tonini (voci recitanti, canto, flauto, pianoforte) con la musica (dai Lieder alla sonata La primavera) e il sentimento della natura di Beethoven… e con pensieri e narrazioni sulla “nostra” natura e la nostra attualità affidati a un “poeta del giardino” e a una “ragazza che vaga per i ghiacci e percorre le savane”.
Con la partecipazione straordinaria di Alexander von Humboldt.
E sempre con i nostri video e immagini.

Un contributo all’anno delle celebrazioni beethoveniane e a progetti come il Pastoral Project che lega Beethoven a una nuova elaborazione e conoscenza della natura e della nostra azione e responsabilità umana

Incontrare Beethoven
su Facebook e sul nostro canale YouTube
dal 28 maggio 2020

Un progetto Il Ruggiero/Confini aperti per una serie di appuntamenti social.
Non un nuovo Beethoven, non ce n’è bisogno, ma uno stimolo per incontrarlo fuori dagli schemi e come invito ad un pensiero libero e aperto, con informazione, consapevolezza e capacità di sorprendersi.

Una serie di brevi appuntamenti con  notizie e commenti, brevi letture registrate, immagini,video e suggerimenti d’ascolto per incontrare Beethoven e, per quanto possibile, riappropriarsene con lo spirito di riabbracciare l’umanità e la natura, nei suoi tormenti, nei suoi sdegni, nel suo sublime… nella sua sete d’amore e umanità.

Attraverso la letteratura, l’arte, il cinema e attraverso il confronto con la storia e i  forti temi dell’ambiente e della vita e felicità degli uomini,  potremo muoverci dalla sua musica verso la nostra contemporaneità,  verso la complessità e le dinamiche vive di questa nostra contemporaneità che non può non tornare a incontrare Beethoven come fosse un nostro compagno di strada.

Sono quattro i percorsi tra Beethoven, il suo mondo, la cultura che con la sua musica ha interloquito e la nostra contemporaneità, da articolare settimanalmente in post con informazioni, commenti, immagini, video, registrazioni di brevi brani letterari o di parole beethoveniane, e con suggerimenti di ascolto:

I PERCORSO
Beethoven, la “sua” natura e il futuro della “nostra” natura, un dialogo tra romanticismo e ambientalismo
collegandoci allo spettacolo de Il Ruggiero Beethoven e il domani della natura, in riprogrammazione per il Goethe Zentrum a cui dedicheremo un video specifico.

II PERCORSO
Confini aperti tra musica e letteratura: dialoghi tra scrittori contemporanei e non (tedeschi e anche non tedeschi) con Beethoven.

III PERCORSO
Scenario Beethoven; il cinema e Ludwig van. Paesaggi con musiche, immagini, storie, sogni e reinvenzioni.

IV PERCORSO
La storia si confronta con Beethoven: il suo tempo e il nostro tempo, e quanto tra questo è avvenuto. La presenza e l’influenza, l’uso e l’abuso della sua musica nei tempi della pace e della guerra, nella vita di tutti e nei momenti decisivi della storia.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è City-of-Music-logo-e1594715999888.png I link sottostanti rimandano
ai video caricati sul canale
youtube
Il Ruggiero orizzonti
Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Logo-Patto-per-la-lettura.jpg
Primo appuntamento

Johann Wolfgang von Goethe

Secondo appuntamento

Alexander von Humboldt
Terzo appuntamento

Stefan Zweig
Quarto appuntamento

Gustav Klimt

Quinto appuntamento

Abel Gance
Sesto appuntamento

Haruki Murakami e Romain Rolland
Settimo appuntamento

Stanley Kubrick e Michel Chion

Ottavo appuntamento

Ornitologia beethoveniana
Nono appuntamento

Beethoven e il domani della natura


Decimo appuntamento

Beethoven e la fantascienza
Undicesimo appuntamento

Beethoven | Godard anno due zero
Dodicesimo appuntamento

Beethoven, l'inverno... e ancora la primavera

INSEGUIRE DAFNE

Sagra Musicale Malatestiana 2018
Rimini, Castel Sismondo
31 agosto 2018, ore 21,30

INSEGUIRE DAFNE

Storie di tre bibliotecari, di un poeta antico e del libro delle Metamorfosi

Narrazioni originali di Emanuela Marcante 

Ideazione, regia, ricerca iconografica e apparato visivo, scelta delle musiche
a cura di Emanuela Marcante e Daniele Tonini

Testi da Ovidio, Metamorfosi
Traduzioni di Carlo Tonini (1859) e Emanuela Marcante
Musiche di Rebel, Monteverdi, Cavalli, HaendelGiovanni Bononcini, Ariosti

DANIELE TONINI, voce recitante, canto, flauto
EMANUELA MARCANTE, voce recitante, clavicembalo
Read more

Seminario FRANZ KAFKA

Seminario
FRANZ KAFKA

Quattro incontri ravvicinati tra scrittura, ebraismo, psicoanalisi, scenari di storia e di vita (e quindi di teatro e cinema kafkiani)


Il Ruggiero con Emanuela Marcante e Daniele Tonini presenta quattro lezioni/laboratorio per addentrarci nel profondo perturbante e grandiosamente umano dell’esperienza di vita e di scrittura di Franz Kafka (1883-1924), riprendendo e approfondendo il percorso dei video dedicati a Freud e i “suoi” scrittori, Zweig, Schnitzler, Svevo, Kafka


Per le iscrizioni entro il 27 maggio: www.museoebraicobo.it


I quattro incontri, articolati in una prima sezione di lezione su alcuni focus kafkiani, seguita da un momento di dialogo aperto e di lettura ad alta voce (che potrà articolarsi anche in un progressivo laboratorio di “drammaturgia kafkiana”) partiranno da alcune opere di Kafka disposte in scenari culturali, artistici ed ebraici ampi e nelle ricadute visive, teatrali, cinematografiche, musicali più intense e rivelatorie.

Lunedì 24 maggio | ore 17.00
Kafka e la Praga degli scrittori e dei rabbini: un mondo culturale ed ebraico che viene da lontano. Le opere più significative della giovinezza, gli amici, il teatro yiddish, l’incontro con la psicoanalisi di Freud e con la teosofia.


• Lunedì 31 maggio | ore 17.00
Kafka e il padre ebraico: entrare nel profondo della Lettera al Padre scoprendo paesaggi inediti tra riferimenti personali, archetipi ebraici e riflessi biblici, influssi psicoanalitici, un incontro ravvicinato con un padre e con una famiglia ebraica dell’Impero Austro-Ungarico, tra emancipazione, tradizione e antisemitismo.


• Lunedì 7 giugno | ore 17.00
Le lettere di Kafka tra labirinti e metamorfosi: un tessuto infinito di storie, sentimenti, nascondimenti e rivelazioni, tormenti incessanti e riferimenti ebraici destinato alle corrispondenti d’amore di una vita, fino a Milena “il coltello con cui frugo dentro me stesso”.

• Lunedì 14 giugno | ore 17.00
L’opera di Kafka, canone ebraico?
Partendo dall’affermazione di Gershom Sholem, una rilettura intensa de Il Castello, seguendo percorsi di analisi che rimandano a temi di mistica ebraica (e della specifica tradizione ebraica praghese) e agli studi di Sholem stesso. Un modo diverso di leggere Il Castello e di elaborare nuovi scenari di comprensione delle chiavi possibili e mai esaustive di questo romanzo.

Franz Kafka, ContemplazioneBetrachtung,
letto da Emanuela Marcante
Franz Kafka, Primo dolore, da Un digiunatore (Ein Hungerkünstler), 1924
letto da Daniele Tonini

INTORNO A CANETTI
LA SCUOLA DELL’ASCOLTO

INTORNO A CANETTI
Letture, musiche, arte, segni, teatro
dall’arcipelago di pensiero e scrittura di Elias Canetti

Nell’ambito degli eventi dedicati a ELIAS CANETTI (1905-1994), a venticinque anni dalla scomparsa a cura de Il Ruggiero | Farbenlehre
e Libreria Musicale Ut Orpheus

Giovedì 22 febbraio 2018 ore 18
Fondazione Istituto Liszt
Via Augusto Righi n. 30, Bologna


Venerdì 28 settembre 2018, ore 20,30
Le Torri dell’Acqua
Via Benni 1, Budrio

LA SCUOLA DELL’ASCOLTO
la musica e le voci di Elias Canetti

Letture, dialoghi, musiche, immagini

Un spettacolo/dialogo de Il Ruggiero su ideato e diretto da Emanuela Marcante e Daniele Tonini ispirato al libro di Antonello Lombardi La scuola dell’ascolto. Oralità, suono e musica nell’opera di Elias Canetti (Ut Orpheus Edizioni, 2011)

 

Read more

DANTE E LE VIE DEGLI EBREI

Una produzione
MEB – Museo Ebraico di Bologna | IL RUGGIERO

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Dante-Banner-1024x239.jpg

DANTE
E LE VIE DEGLI EBREI

uno spettacolo in canti tra storie e poesia, inferni e promesse di paradiso

Bertinoro, giovedì 8 luglio 2021
Lido di Classe, Ravenna, lunedì 16 agosto

Paesaggi sconfinati di vita e di poesia tra Dante e l’ebraismo, testi, racconti, immagini, musiche… questo spettacolo ci porta con incalzanti quadri di vita e storia dal Medioevo alla contemporaneità, raccontandoci di un mondo ebraico che dialoga con Dante, il poeta che afferma la priorità della lingua ebraica.

Seguiremo Dante nel suo ultimo approdo, Ravenna e ancor prima nel suo peregrinare tra Bologna e la Romagna, terra piena di presenze e storie degli ebrei, da Forlì (la città di Guido Bonatti, astronomo e astrologo posto nell’Inferno) a Cesena.

Saremo poi con Dante nello scenario della poesia, della bibbia e della mistica ebraica nel nome di Manoello Romano, autore di un’opera dal titolo quanto più dantesco L’Inferno e il Paradiso fino ad approdare al Dante mito dell’Unità d’Italia, fatto proprio dagli ebrei italiani risorgimentali giungendo quindi al secolo dell’Olocausto in cui Dante sarà compagno nelle persecuzioni e nell’inconcepibile disumanità dei campi, come per Primo Levi:

Considerate la vostra semenza:
Fatti non foste a viver come bruti,
Ma per seguir virtute e conoscenza.

Come se anch’io lo sentissi per la prima volta: come uno squillo di tromba, come la voce di Dio. Per un momento, ho dimenticato chi sono e dove sono.”
(da Se questo è un uomo)

La storia di Dante nel mondo ebraico, compagno di ogni “canto” di dignità e libertà umane, prosegue nelle traduzioni ebraiche del nostro secolo, prosegue nel nostro tempo

Uno spettacolo de Il Ruggiero
in testi, musiche, video, immagini
Ideazione e regia di Emanuela Marcante e Daniele Tonini

Emanuela Marcante, voce recitante, canto, pianoforte/clavicembalo
Daniele Tonini, voce recitante, canto, flauto

Testi di
Dante, dalla Bibbia, di Manoello Romano, Yehuda Romano, Moshe Zacuto, Primo Levi, Franz Werfel e altri 

Narrazioni originali di Emanuela Marcante

ACCORDI
KLINGER E BRAHMS
l’arte, la musica e il destino dell’uomo

In occasione della mostra
MAX KLINGER. Inconscio, mito e passioni alle origine del destino dell’uomo

Bagnacavallo, Museo Civico delle Cappuccine
9 novembre 2018, ore 21

ACCORDI
KLINGER E BRAHMS
l’arte, la musica e il destino dell’uomo

Uno spettacolo di e con EMANUELA MARCANTE e DANIELE TONINI 

Ideazione, regia, ricerca iconografica e apparato visivo, scelta delle musiche
a cura di Emanuela Marcante e Daniele Tonini

Testi di Max Klinger, Johannes Brahms, Richard Dehmel, Giorgio de Chirico, Paul Heyse, Jean Paul, Sigmund Freud
Narrazioni originali di Emanuela Marcante 

Musiche di Johannes Brahms

DANIELE TONINI, voce recitante, canto, flauto
EMANUELA MARCANTE, voce recitante, pianoforte Read more

LA MUSICA DEI PIANETI
gli astri di Horn D’Arturo

In occasione della mostra
Gli Astri di Horn – L’astronomo che ha progettato il futuro

Museo Ebraico di Bologna, con Sofos, INAF – Osservatorio Astronomico di Bologna e il Dipartimento di Fisica e Astronomia dell’Università di Bologna
BolognaCataniaTrieste

Catania, Monastero dei Benedettini
Lunedì 3 dicembre 2018, ore 18,30


Trieste, Casa della Musica
Giovedì 14 marzo 2019, ore 18,30


Bologna, MEB – Museo Ebraico di Bologna
Mercoledì 16 settembre 2020, ore 21

LA MUSICA DEI PIANETI
gli astri di Horn D’Arturo

Uno spettacolo di e con
EMANUELA MARCANTE e DANIELE TONINI 

Ideazione, regia, ricerca iconografica e apparato visivo,
scelta delle musiche a cura di 
Emanuela Marcante e Daniele Tonini

Read more

ELIAS CANETTI, 1905-1994

ELIAS CANETTI, 1905-1994

IL RUGGIERO e la LIBRERIA MUSICALE UT ORPHEUS
promuovono
ATLANTE CANETTI
eventi, incontri, spettacoli attorno alla figura e all’opera
di ELIAS CANETTI, premio Nobel per la letteratura 1981.
A venticinque anni dalla scomparsa

In collaborazione con
MEB-Museo Ebraico di Bologna
MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna
Le Torri dell’Acqua-Fondazione Cocchi
Fondazione Istituto Liszt
Goethe Zentrum-Istituto di Cultura Germanica di Bologna

Con il patrocinio e la collaborazione del Consolato della Repubblica di Bulgaria per l’Emilia Romagna

Il progetto fa parte del Patto per la lettura del Comune di Bologna

Read more

LA VASTITÀ DELLA PAROLA MAMMA

UNA MADRE E UN FIGLIO DALLA MEMORIA EBRAICA ALLA LETTERATURA
MATHILDE E ELIAS CANETTI
Storie, musiche, immagini

MEB, Museo Ebraico di Bologna
Domenica 12 maggio 2019, ore 18

LA VASTITÀ DELLA PAROLA MAMMA

Uno spettacolo di e con EMANUELA MARCANTE e DANIELE TONINI 

Nell’ambito degli eventi dedicati a ELIAS CANETTI (1905-1994), a venticinque anni dalla scomparsa

In occasione della mostra
Unforgettable childhood. L’infanzia indimenticabile

Ideazione, regia, ricerca iconografica e apparato visivo, scelta delle musiche a cura di Emanuela Marcante e Daniele Tonini (voci recitanti, canto, flauto, pianoforte)

Con la partecipazione di Antonello Lombardi

Read more